Suite Tributi PLUS

  • Tipologia: SaaS
  • ID Scheda: SA-644
  • Stato corrente: QUALIFICATA
  • Azienda fornitrice: Advanced Systems
  • Referente commerciale: Armando Goglia
  • Data di qualificazione: 04-11-2019 16:31

Nome del servizio

Suite Tributi PLUS

Descrizione generale del servizio

Progettata e sviluppata con strumenti di ultima generazione, totalmente Web Native, la Suite Tributi PLUS consente agli Enti la gestione in maniera semplice, veloce ed efficace dei Tributi di propria competenza. La soluzione viene fornita in modalità SaaS, via internet da qualsiasi dispositivo fisso o mobile, utilizzando la piattaforma cloud native. Grazie al facile ed intuitivo utilizzo delle funzioni offerte agli operatori dell’Ente ed ai contribuenti, il prodotto è molto utilizzato e diffuso su tutto il territorio nazionale. Il sistema soddisfa completamente il modello di interoperabilità della PA ed è integrato con SPID e PagoPA. La struttura del sistema è modulare, aperto all’interoperabilità tramite API, consentendo la flessibilità e la scalabilità dei servizi offerti.

Caratteristiche funzionali del servizio

  • Gestione Tributi
  • Gestione Entrate Patrimoniali
  • Gestione Riscossione Coattiva
  • Servizi al Cittadino

Benefici offerti dal servizio

  • Il software realizzato su piattaforma web, per rispondere a tutte le problematiche di gestione dei tributi gestiti dagli Enti, in autonomia ed integrati nella Suite. Vengono trattati in chiave storica, tutti i dati afferenti ai tributi: possidenze a qualsiasi titolo, sia di origine dichiarativa che catastale, dati anagrafici e di demografia, versamenti, dati cartografici satellitari/aerofotogrammetrici, dati catastali, PRG, documenti, immagini e fotografie per gestire i tributi in tutti i suoi aspetti fino alla riscossione ed all’accertamento. L’incrocio delle banche dati, provenienti da le diverse fonti di informazione, sia interne che esterne all’ Ente (anagrafe comunale, anagrafe tributaria, catasto, forniture F24, ecc.) consente di determinare in maniera chiara e completa la situazione debitoria del contribuente e la gestione di tutte le operazioni collegate al tributo
  • Il software realizzato su piattaforma web, per rispondere a tutte le problematiche di gestione delle entrate patrimoniali gestiti dagli Enti, in autonomia ed integrati nella Suite. Vengono trattati tutti gli aggiornamenti indispensabili per la gestione dei Servizi Integrati alle funzionalità fondamentali per la gestione delle forniture. Viene permesso il controllo di ogni passo dell’iter amministrativo, semplificando gli adempimenti previsti dalla normativa che disciplina la materia
  • Il software realizzato su piattaforma web, finalizzato alla riscossione in genere delle entrate degli enti locali ed è studiato per gestire al meglio la riscossione coattiva secondo il rito previsto dal titolo II del D.P.R. n° 602/73. Il software gestisce la riscossione spontanea, la produzione e il management dei solleciti di pagamento, delle ingiunzioni e della fase esecutiva della riscossione coattiva, offrendo tutti i servizi anche in bilinguismo
  • E’ lo sportello telematico dell'Ente. La piattaforma consente a cittadini ed imprese la consultazione e la verifica dei propri dati, di interagire con l’Ente utilizzando la bacheca messaggi, di visualizzare e scaricare tutti i documenti prodotti dall’Ente e per effettuare i pagamenti elettronici a favore delle Pubbliche Amministrazioni. Consente a cittadini ed imprese verificare le di eseguire pagamenti secondo le modalità previste da PagoPA.
  • La soluzione consente agli Enti di abbattere i costi dell’IT e di essere conforme alle normative vigenti per il digitale permettendo agli stessi di inserirsi nel quadro di riferimento nazionale per l’IT. Il servizio integrato su cloud consente alle Amministrazioni con alti livelli di spesa ICT legati alla frammentazione delle soluzioni on premise di liberare risorse in poco tempo e significativamente in termini di costi di infrastruttura e di manutenzione. Le funzioni dell'Ente risultano integrate con le Infrastrutture Immateriali del Piano Triennale dell’Informatica nella Pubblica Amministrazione. Aderendo alla Suite Tributi PLUS l’Ente aderisce a PagoPA, SPID e al modello di interoperabilità della PA in tempi rapidi e con costi certi. La soluzione solleva l’Ente dalla necessità di impiegare risorse per l’adeguamento normativo che le riforme e i trend di innovazione delle tecnologie comportano. Grazie alla coerenza dei contenuti, all’uniformità delle interfacce, ai modelli di configurabilità ed alle funzionalità delle applicazioni previste, la Suite Tributi PLUS risulta intuitiva e di facile utilizzo, agevolando gli utenti che ottengono un accrescimento delle competenze apprendendo rapidamente le nuove funzioni consentendo l’interazione tra le varie aree applicative. La flessibilità di configurazione della Suite Tributi PLUS consente alle organizzazioni degli Enti di utilizzare le varie funzionalità grazie alle apposite funzioni trasversali previste nelle varie aree applicative. Semplifica il recepimento delle modifiche alle direzioni, servizi e unità operative, nonché l’assegnazione dei procedimenti e le modifiche ai flussi di lavoro. La condivisione delle banche dati certificate ed affidabili gestite dalla Suite Tributi PLUS consente di ridisegnare digitalmente i processi e la gestione associata delle funzioni degli Enti con un modello di gestione unitario. Grazie alla possibilità di collegamento in modo sicuro da qualsiasi postazione dove sia presente una connessione ad Internet per accedere e consultare le funzioni a disposizione dell’utente, gli Enti che utilizzano la Suite tributi PLUS installata in cloud, possono eliminare le barriere geografiche ed agevolare lo smart working per il proprio personale

Piattaforma Cloud attraverso la quale è erogato il servizio

ASCLOUD

Cloud Deployment Model

Private Cloud

Specificare altra rete pubblica

  • Altra rete pubblica (specificare) (NA)

Infrastruttura Cloud su cui è basato il servizio

  • Infrastruttura propria già qualificata come CSP
  • Advanced Systems

Sono richiesti prerequisiti?

I prerequisiti riguardano altri servizi Cloud?

No

Eventuali altri prerequisiti

  • Nessuno

Esistono dipendenze?

Le dipendenze riguardano servizi Cloud?

No

Eventuali dipendenze con servizi presenti nel marketplace

  • Nessuna

Eventuali standard e certificazioni

Standard tecnici aziendali Google GWT

Canali disponibili per il supporto tecnico

  • E-mail: Disponibile
  • Ore supporto: lun-ven 08:00-18:00 - opzionale sab. 08:00-14:00
  • Telefono: Disponibile
  • Ore supporto: lun-ven 08:00-18:00 - opzionale sab. 08:00-14:00
  • Sistema di on-line ticketing: Disponibile
  • Ore supporto: lun-ven 08:00-18:00 - opzionale sab. 08:00-14:00
  • Web chat: Non Disponibile
  • Assistenza on-site: Disponibile
  • Ore supporto: lun-ven 08:00-18:00 - opzionale sab. 08:00-14:00
  • Assistenza remota: Disponibile
  • Ore supporto: lun-ven 08:00-18:00 - opzionale sab. 08:00-14:00
  • Eventuale altro canale (specificare): Non disponibile

Tempi di attivazione e disattivazione del servizio

  • Tempo di attivazione: 7 giorni
  • Tempo di disattivazione: 1 giorno

Modalità e processo di attivazione

Se prevista l’attività di migrazione dei dati pregressi: Alla sottoscrizione del Contratto o dell’aggiudicazione di una procedura di appalto, il Responsabile del Contratto di Advanced Systems affida la commessa ad un Project Manager che seguirà il processo di migrazione dai dati forniti alla Suite Tributi PLUS. Elenco Fasi del processo di attivazione. • Fase 1 – Analisi dei requisiti • Fase 2 – Progettazione tecnica migrazione • Fase 3 – Progettazione applicativa migrazione • Fase 4 – Progettazione Test e Collaudo • Fase 5 – Realizzazione migrazione in ambiente di Test • Fase 6 – Predisposizione ambiente di Produzione • Fase 7 – Parallelo con il precedente sistema • Fase 8 – Collaudo • Fase 9 – Avvio Fornitura Completata l’attività di migrazione i servizi di erogazione, assistenza e manutenzione saranno presi in carico dal Service Manager per tutta la durata del contratto. In caso di impianto senza migrazione, il servizio viene attivato e configurato in accordo con L’Ente in base alle caratteristiche evidenziate dallo stesso, direttamente dal Service Manager a cui è stato affidato.

Modalità e processo di disattivazione

L’Ente trasmette ad Advanced Systems la richiesta di dismissione del servizio. L’ufficio preposto di Advanced Systems, verifica la richiesta e le condizioni contrattuali, ed incarica il Service Manager di concordare con l’Ente i tempi ed i modi per la consegna dei dati. • data di consegna del supporto contente i dati di test • data di consegna del supporto contente i dati effettivi • Periodo di salvaguardia • Modalità di sottoscrizione della “Dichiarazione di Retention”. Il Service Manager quindi predispone un piano di lavoro che viene sottoscritto dall’Ente ed inserisce una commessa delle attività pianificate affidandole ad una risorsa interna. Elenco fasi del processo di disattivazione: • Fase 1 – Richiesta di disattivazione del servizio • Fase 2 – Pianificazione disattivazione • Fase 3 – Consegna dati di test all'ente • Fase 4 – Ricezione esito controlli dei dati di test • Fase 5 – Consegna dati da migrare • Fase 6 – Ricezione esito controlli dei dati di test • Fase 7 – Disattivazione del servizio. I dati dell’Ente saranno eliminati dai sistemi e supporti di backup al termine di ciascun il ciclo previsto dalle Policy di Retention, come previsto da contratto descritto nelle caratteristiche del servizio SaaS

Estrazione dei dati a seguito di disattivazione

I dati estratti a seguito di disattivazione possono essere forniti all'ente immediatamente sul sito FTP normalmente utilizzato dall'Ente per il prelievo periodico dei dati.

Dati esportabili

  • Formato dei dati esportabili: Dump Oracle
  • Dati derivati (configurazioni, template, log, ecc.): NA

Formati in cui è possibile estrarre i dati

Dump Oracle

Estrazione e formati di altri asset (in seguito a disattivazione)

NA

Indicare quali delle seguenti modalità di fruizione del servizio sono supportate

  • Web Browser
  • App Mobile

Specificare i browser supportati

  • Explorer (Microsoft Internet Explorer 11)
  • Firefox (Mozilla Firefox 59)
  • Chrome (Google Chrome 66)
  • Microsoft Internet Explorer 11 Microsoft Edge Google Chrome 66 Mozilla Firefox 59 (o versioni superiori)

Differenze nella fruizione del servizio tra la versione Mobile e la versione Desktop

La versione mobile “Linkmate App” è lo sportello telematico destinato ai soli cittadini registrati al servizio fornito dall'Ente. Attraverso il proprio dispositivo mobile smartphone o tablet è possibile consultare i dati in possesso all’Ente, ed in particolare è possibile effettuare le seguenti operazioni: - Verificare i dati anagrafici - Controllare la situazione contributiva - Visionare e scaricare tutti i documenti pubblici (delibere, specifiche comunali, ecc) - Visionare in ogni momento le planimetrie degli immobili registrati - Interagire in ogni momento con lo sportello tributi tramite la bacheca messaggi - Ricevere aggiornamenti in tempo reale sullo stato dei pagamenti L’applicazione viene fornita gratuitamente mediante i seguenti store: - Play Store per la piattaforma Android - Apple Store per la piattaforma iOS

Documentazione tecnica

La documentazione tecnica ed operativa è consultabile autonomamente dagli operatori attraverso la Funzione di Help on-line presente nelle funzionalità del servizio.

Formati in cui è disponibile la documentazione tecnica (Selezionare una o più voci dall'elenco)

  • Disponibile in formato/i consultabile/i offline (HTML, PDF)

Elenco delle lingue in cui è disponibile la documentazione

  • Italiano

API di tipo REST/SOAP disponibili per il servizio

  • E' disponibile l'endpoint SOAP (http://tares.demo2.servizienti.it/WSTariApp/WSTari)
  • E' disponibile l'endpoint REST (http://idrico.demo2.servizienti.it/Idrico/AquaServlet?Key=(richiedere))
  • Viene fornita la documentazione delle API in formato Web (http://documentazione.servizienti.it)

Funzionalità invocabili tramite API e funzionalità che non sono accessibili via API

http://tares.demo2.servizienti.it/WSTariApp/WSTari; http://prunes-demo.servizienti.it/WSPrunes01App/WSPrunes01; http://tares.demo2.servizienti.it/WSTari2HeraApp/WSTari2Hera; http://iuc.demo2.servizienti.it/WSProtocolloASApp/WSProtocolloAS; http://iuc.demo2.servizienti.it/WSSolWebApp/WSSolWeb; http://iuc.demo2.servizienti.it/WSCalcoloIUCApp/WSCalcoloIUC

Specificare le piattaforme abilitanti supportate dal servizio

  • SPID
  • pagoPA

Elenco di procedure per garantire la reversibilità del servizio SaaS.

  • La procedura di reversibilità prevede: - il recupero dei dati utente attraverso gli strumenti di Esportazione/Importazione dell'istanza previsti dal DBMS Oracle. - I dati diversi da quelli utente (configurazioni, form di stampa, documentale) avviene tramite trasferimento sulla nuova infrastruttura utilizzando strumenti appositi (p.es SFTP) Viene confermata la disponibilità all’export dei dati del servizio secondo i principali standard di mercato.

Scalabilità del servizio

  • E' prevista la scalabilità del servizio:
  • La scalabilità del servizio è di tipo automatico: No

Modalità e condizioni previste per la scalabilità del servizio

Il servizio prevede 3 tipi di scalabilità: - scalabilità elaborativa che consenta la crescita dei sistemi in termini di potenza e di connessioni supportate; - scalabilità informativa, intesa come capacità del Sistema di crescita in termini di quantità e qualità delle risorse informative; - scalabilità funzionale, per consentire la crescita del Sistema in termini di qualità e quantità delle sue funzioni. L’architettura modulare e scalabile dell’utility la rende adatta sia a reti di piccole dimensioni (poche decine di periferiche) sia a grandi reti d’impresa (decine di migliaia di periferiche). L’architettura è costituita da cinque componenti principali: agenti che risiedono sulle periferiche di destinazione, un server di database per l’archiviazione delle informazioni raccolte, un server per gestire tutte le comunicazioni tra gli agenti e il database, un server di implementazione per la memorizzazione di qualsiasi pacchetto che richieda l’implementazione di rete e una console amministrativa basata su Web. Si può installare ciascun componente su un proprio server per maggiore scalabilità oppure collocarli tutti sullo stesso sistema, negli ambienti di dimensioni inferiori. Il livello dei dati di inventario che il sistema è in grado di raccogliere è completo e soddisfa qualsiasi amministratore. Tutti i dati sono facilmente disponibili e aggiornati in un database centralizzato.

Strumenti di monitoraggio delle risorse a consumo associate al servizio, dei costi e della qualità del servizio

Cruscotti statistici presenti all'interno del prodotto

Metriche e statistiche disponibili

ESSENDO L’AZIENDA CERTFICATA ai sensi delle normative UNI EN ISO 9001 ed UNI EN ISO 27001 è in grado di offrire ai propri clienti certezze in termini di affidabilità, sicurezza, qualità, nelle prestazioni dei propri servizi. In conformità con le linee guida previste dalla certificazione ISO 27001, Advanced Systems ha predisposto il monitoraggio dei servizi offerti ai propri clienti definendo opportune metriche in relazione ai seguenti eventi: - Accessi ai servizi da parte degli utenti - Tentativi di accesso ai servizi non autorizzati - Danneggiamento dei dati - Accessi non autorizzati ai dati - Malfunzionamenti del software applicativo - Malfunzionamenti del software di sistema - Malfunzionamenti sistemi di storage - Malfunzionamenti sistemi di rete - Malfunzionamenti unità di elaborazione - Risoluzione malfunzionamenti software applicativo - Risoluzione malfunzionamenti software di sistema - Risoluzione malfunzionamenti sistemi di storage - Risoluzione malfunzionamenti sistemi di rete - Risoluzione malfunzionamenti unità di elaborazione Tutti gli eventi sopra elencati vengono registrati in opportuni log che sono consultabili per l’analisi della qualità del servizio. Per ciascun servizio vengono conteggiati: - Numero di Accessi ai servizi da parte degli utenti in un periodo temporale - Numero di Tentativi di accesso ai servizi non autorizzati in un periodo temporale - Numero di eventi di Danneggiamento dei dati in un periodo temporale - Numero di Accessi non autorizzati ai dati in un periodo temporale - Numero di Malfunzionamenti del software applicativo in un periodo temporale - Numero di Malfunzionamenti del software di sistema in un periodo temporale - Numero di Malfunzionamenti sistemi di storage in un periodo temporale - Numero di Malfunzionamenti sistemi di rete in un periodo temporale - Numero di Malfunzionamenti unità di elaborazione in un periodo temporale - Numero di Risoluzione malfunzionamenti software applicativo in un periodo temporale - Numero di Risoluzione malfunzionamenti software di sistema in un periodo temporale - Numero di Risoluzione malfunzionamenti sistemi di storage in un periodo temporale - Numero di Risoluzione malfunzionamenti sistemi di rete in un periodo temporale - Numero di Risoluzione malfunzionamenti unità di elaborazione in un periodo temporale Per ciascun servizio vengono calcolate: - Ore di up time - Ore di down time Infine, sono state definite le seguenti metriche sintetiche: - MTBF (in ore) - Frequenza di malfunzionamenti di un determinato servizio - Availability (in %) – disponibilità del servizio in un periodo temporale

Report disponibili

responsabili delle PA acquirenti ricevono con cadenza minima settimanale report statistici sull’erogazione del servizio per verificare il rispetto delle SLA concordate in relazione alle metriche definite e descritte al punto precedente.

Livelli di servizio garantiti da dichiarare obbligatoriamente

  • Availability (in percentuale): 99.50
  • Maximum First Support Response Time (in minuti): 120

Monitoraggio dello stato del servizio e notifiche

  • E' disponibile il monitoraggio in tempo reale dello stato del servizio?:
  • Sono disponibili delle notifiche via SMS/email per gli eventi di indisponibilità del servizio?:

Controllo dell'Acquirente sulla gestione dei dati

  • L'Acquirente ha la possibilità di scegliere la localizzazione dei siti in cui verranno memorizzati e processati i dati?: No
  • L'Acquirente ha a disposizione procedure per la cancellazione permanente dei dati?: No

Meccanismi di autenticazione degli utenti supportati

User/Password, SPID

Possibilità di configurazione/customizzazione dei meccanismi di autenticazione

Disponibilità di autenticazione a 2 fattori

Politiche di accesso alle informazioni in audit

  • In tempo reale: No
  • Differenziata tra utilizzatori e fornitore: No
  • Tempo minimo di conservazione delle informazioni di audit: NA
  • Tempo massimo di conservazione delle informazioni di audit: NA
  • Tempo minimo di conservazione dei log di servizio: NA
  • Tempo massimo di conservazione dei log di servizio: NA

Elementi che concorrono alla determinazione del prezzo (parametri)

Nome parametro Unità di misura Quantità minima
Parametro 1 Numero Abitanti residenti 50

Prezzo base del servizio

  • Prezzo base in euro (in euro): 130
  • Eventuale costo di attivazione (in euro): 150

Altre condizioni

Il prezzo del servizio è riferito ad una periodicità annuale.

Esecuzione dei test OWASP

  • Le componenti che costituiscono il servizio SaaS sono state sottoposte ai test OWASP prima della loro immissione in produzione e successivamente su base periodica?:
  • Relativamente all'ultima esecuzione dei testi di cui alla "OWASP Testing Guide v.4" le componenti del servizio SaaS sono risultate esenti da vulnerabilità:

Tempistiche per la presa in carico e gestione delle segnalazioni

E-mail presa in carico massimo 4 ore Telefono presa in carico massimo 4 ore Sistema di online ticketing presa in carico massimo 4 ore Assistenza on-site presa in carico massimo 4 ore Assistenza remota presa in carico massimo 2 ore Risoluzione problema bloccante entro le 4 ore lavorative Risoluzione problemi con criticità rilavante entro le 16 ore lavorative Risoluzione problema con criticità non rilevanti entro le 40 ore lavorative

Localizzazione dei data center

Localizzazione (anche parziale) all'interno del territorio italiano

Rispetto alle nazioni extra UE di cui al punto precedente, sono in essere accordi bilaterali con l'Italia (o con l'UE) volti alla salvaguardia della riservatezza e proprietà dei dati?

No