Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy Policy

hyperSIC Cloud

  • Tipologia: SaaS
  • ID Scheda: SA-82
  • Stato corrente: QUALIFICATA
  • Azienda fornitrice: APKAPPA SRL
  • Referente commerciale: ALBERTO DONATI - cloud@apkappa.it
  • Data di qualificazione: 24-01-2019 12:54

Descrizione generale del servizio

hyperSIC Cloud di APKAPPA consente alla PA di gestire procedimenti amministrativi digitali in modalità integrata tra backoffice e frontoffice; è web-based e responsive. Copre tutte le aree funzionali dell’Ente con moduli verticali, specializzati e cooperanti tra loro ed offre un ambiente produttivo unico, fruibile anche con smartphone e tablet sia dagli operatori della PA che dai cittadini. Interagisce in modalità automatizzata con le piattaforme nazionali (ANPR, SPID, SIOPE+, PagoPA, SDI e Conservazione Digitale), le funzioni di validazione (firme elettroniche, contrassegni) ed i canali digitali (mail e pec). Soddisfa le esigenze organizzative e funzionali di Enti di qualsiasi dimensione: nel caso dei Comuni, ad esempio, da poche decine di abitanti fino a dimensioni metropolitane.

Caratteristiche funzionali del servizio

  • Il servizio hyperSIC Cloud offre un’ampia gamma di moduli verticali, ricchi di funzionalità configurabili e personalizzabili, per consentire la massima efficienza nella produzione, gestione ed uso condiviso, (compatibilmente con i permessi di accesso) di documenti e dati ricevuti e prodotti dall’Ente per le aree di seguito descritte.
  • Segreteria e Affari generali: gestione protocollo e atti amministrativi, contratti, pubblicazioni all’albo pretorio e amministrazione trasparente.
  • Finanziaria: contabilità finanziaria gestita ai sensi del D.Lgs. 118/2011 e consultabile negli anni pregressi secondo D.Lgs. 267/2000, gestione operazioni contabili entrate e spese, fondi di finanziamento, flussi di cassa, programmazione, conto della gestione e bilancio consolidato. Gestione della contabilità analitica ed economica in forma personalizzata, svolta in parallelo o in forma indipendente. Monitoraggio opere pubbliche. Produzione di elaborati e DUP. Cooperazione applicativa con SDI per la fatturazione elettronica ciclo attivo e passivo sia verso PA che privati.
  • Fiscalità locale: gestione e controllo delle entrate per tributi e imposte locali, con incasso anche tramite avvisi di pagamento per pagoPA. Strumenti per analisi del gettito. Gestione cartella del contribuente.
  • Risorse umane: gestione economica del personale dell’Ente, bacheca del dipendente, cedolino elettronico, gestione adempimenti economici, previdenziali, fiscali e contabili. Gestione giuridica del personale. Gestione fascicolo elettronico del dipendente, con possibilità di dematerializzazione dei documenti analogici, integrato con la gestione economica e la dotazione organica. Produzione elaborati e denunce fiscali e contributive. Gestione adempimenti annuali INPS e INPDAP, gestione autoliquidazione INAIL e DMA. Gestione rilevazione presenze.
  • Servizi Demografici e Cimiteriali: Gestione Anagrafe, anche in cooperazione applicativa con ANPR ad avvenuto subentro, gestione elettorale, leva e stato civile. Gestione attività di sportello con rendicontazione di cassa. Gestione storicizzata degli eventi. Garanzia di ottenimento del permesso a gestire solo l’archivio digitale anagrafico in sostituzione di quello cartaceo. Gestione liste elettorali sezionali digitali in sostituzione di quelle cartacee. Gestione Fascicolo Elettorale digitale. Gestione completa dei risultati elettorali, albi e obblighi civili. Gestione Amministrativa Servizi Cimiteriali e contratti.
  • Ufficio Tecnico e Attività Produttive: Gestione pratiche edilizie con possibilità di rappresentazione cartografica degli interventi e di eventuali altri dati come la residenza anagrafica di una persona fisica/giuridica, gli immobili sottoposti a fiscalità locale ed altre condizioni legate ad un fabbricato e/o terreno: l’associazione avviene per tramite delle toponomastiche e del catasto gestiti dal sistema ed indicati in fase istruttoria.
  • Servizi socio-assistenziali e a domanda individuale: gestione pratiche di individuazione ed erogazione di servizi socio-assistenziali completa di produzione flussi dati INPS relativi alle prestazioni sociali agevolate e gestione agenda condivisa e scadenzario. Gestione Cartella Amministrativa dei soggetti che accedono ai servizi socio-assistenziali. Gestione amministrativa di rette e mense scolastiche, borse di studio, buoni libro e trasporto alunni.
  • Servizi on line al cittadino: Gestione istanze on line, in cooperazione applicativa con il backoffice di hyperSIC Cloud. Accesso ai servizi di informazione e utilità in modalità guest (es. statistiche, risultati elettorali, albo pretorio, albero trasparenza…) e ai servizi personalizzati in modalità accreditata anche con SPID (es. visura sul proprio stato anagrafico, di elettore, del dovuto in termini tributari, ecc.. .)

Benefici offerti dal servizio

  • hyperSIC Cloud è il servizio che concretizza il concetto del digital first, dove tutto può essere gestito in digitale, evitando totalmente l’uso di prassi e documenti cartacei grazie all’uso integrato di strumenti a disposizione anche dei cittadini in digital divide, e mobile first perchè è sempre accessibile senza limiti geografici e/o temporali e con qualsiasi dispositivo che accede ad internet, compresi smartphone, tablet e phablet.
  • hyperSIC Cloud è il servizio ideale per la transizione digitale della PA; dotato di un workflow integrato, permette di riprogettare i procedimenti sfruttando pienamente le opportunità del digitale e, nel contempo, rispettando regole e obbiettivi dell’Ente oltre ad operare, in cooperazione applicativa, con le piattaforme regionali e nazionali (PagoPA, SPID, SDI, ANPR, SIOPE+, Conservazione Digitale).
  • hyperSIC Cloud è un servizio scalabile che consente un’elevata profilazione degli accessi alle funzioni ed al patrimonio informativo dell’Ente: basato su un’architettura multi-tier che garantisce i massimi di livelli di scalabilità, bilanciamento dei carichi di lavoro e configurazione funzionale. Questo permette di attivare le funzionalità anche in tempi diversi in funzione delle esigenze progettuali e delle esigenze prestazionali dell’Ente. Gestisce i dati su una struttura logica unica e condivisa anche tra funzionalità di aree diverse, permettendo così di ottimizzare la qualità del dato, eliminare le situazioni di ambiguità e analizzare le informazioni tramite un quadro sinottico dinamico e integrato. Quest’ultima opportunità è molto utile anche nelle indagini su situazioni complesse legate, ad esempio, ad accertamenti tributari. Permette la condivisione di funzioni infrastrutturali comuni come profilazione utenti, ricerca e navigazione multi-dominio, reporting ed esportazione, workflow management, funzioni di calcolo, gestione documentale con versioning, storicizzazione delle variazioni e logging delle attività.
  • Con hyperSIC Cloud si ottimizzano le risorse: gli operatori dispongono di un’interfaccia utente standard per tutte le funzionalità, realizzata per pagine web e personalizzabile con le funzionalità di maggior utilizzo (scrivania digitale): questo permette di ottimizzare la competenza di utilizzo indipendentemente dalla tematica trattata dalla funzionalità, agevolando molto eventuali attività di turnover del personale.
  • In un unico servizio, molteplici utilizzi e prestazioni: le funzionalità di hyperSIC Cloud sono utilizzabili da più soggetti con ruoli e incarichi diversi (operatori, dirigenti, amministratori, cittadini, imprenditori, altri enti …) in accordo al punto di ingresso (link) ed ai diritti di accesso assegnati. In particolare, sui servizi e istanze on line hyperSIC Cloud permette di interagire con il cittadino senza aggravio di attività per gli operatori: infatti, nello svolgere le loro attività, possono autorizzare il sistema ad alimentare automaticamente il servizio o l’istanza on line.

Piattaforma Cloud attraverso la quale è erogato il servizio

APKSer.Cloud

Cloud Deployment Model

Public Cloud

Specificare altra rete pubblica

  • Altra rete pubblica (specificare) (NA)

Infrastruttura Cloud su cui è basato il servizio

Infrastruttura propria già qualificata come CSP

Sono richiesti prerequisiti?

I prerequisiti riguardano altri servizi Cloud?

No

Eventuali altri prerequisiti

  • Nessun prerequisito

Esistono dipendenze?

Le dipendenze riguardano servizi Cloud?

No

Eventuali standard e certificazioni

ISO: Linee Guida ISO/IEC 27001 sulla sicurezza dei dati estesa con i controlli degli standard ISO/IEC 27002, ISO/IEC 27017 e ISO/IEC 27018. hyperSIC Cloud è conforme alle indicazioni della Circolare Agid n.2/2017 del 18 aprile 2017 in relazione alle «Misure minime di sicurezza ICT per le pubbliche amministrazioni. (Direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri 1° agosto 2015)» oltre che il pieno rispetto di quanto previsto dal Reg. UE 2016/679. Sistema Informativo Gestionale web-based per la digitalizzazione dei procedimenti e dei servizi di tutte le aree funzionali della PA previsto dalla ISO 27035 “Gestione degli incidenti relativi alla sicurezza delle informazioni”. Attualmente APKAPPA ha in corso il processo di attestazione alla norma ISO 27035.

Canali disponibili per il supporto tecnico

  • E-mail: Non Disponibile
  • Telefono: Disponibile
  • Ore supporto: Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 17.30 (escluso festivi) – opzionale sabato dalle 8:30 – 14:00
  • Sistema di on-line ticketing: Disponibile
  • Ore supporto: Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 17.30 (escluso festivi) – opzionale sabato dalle 8:30 – 14:00
  • Web chat: Non Disponibile
  • Assistenza on-site: Disponibile
  • Ore supporto: Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 17.30 (escluso festivi) – opzionale sabato dalle 8:30 – 14:00
  • Assistenza remota: Disponibile
  • Ore supporto: Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 17.30 (escluso festivi) – opzionale sabato dalle 8:30 – 14:00
  • Eventuale altro canale (specificare): Non disponibile

Tempi di attivazione e disattivazione del servizio

  • Tempo di attivazione: 10 giorni lavorativi dalla ricezione dell'accordo di servizio
  • Tempo di disattivazione: 10 giorni lavorativi

Modalità e processo di attivazione

Il processo di attivazione decorre entro 10 giorni (lavorativi) dalla ricezione dell’accordo di servizio. Prevede l’attivazione del Servizio nel suo complesso (nel caso di prima fornitura) e la trasmissione delle credenziali temporanee di primo accesso, ovvero l’abilitazione dei nuovi servizi/moduli acquisiti, all'interno del Servizio principale già attivo. 1. RICHIESTA ATTIVAZIONE La Segreteria Commerciale riceve richieste di attivazione del Servizio C, seguendo le procedure interne gestisce l'iter di perfezionamento contrattuale. 2. PROCESSO AMMINISTRATIVO La Segreteria Commerciale, durante la registrazione del contratto sul sistema informativo interno, attiva il flag che definisce Servizi Cloud (HS). In questo modo, automaticamente il Portale di Gestione del Servizio Cloud mostra in Pagina Iniziale la presenza di un nuovo servizio da attivare in stato VENDUTO. Durante questa fase, se il sistema riscontra problemi contrattuali, Segreteria Commerciale dovrà risolverli affinchè il processo possa procedere. Il personale dell'ufficio, agendo sul Portale di Gestione del Servizio Cloud, in Pagina Iniziale procede premendo sul tasto di Configurazione del Servizio (freccia al lato del servizio), poi aggiunge alle annotazioni, anteponendo i propri dati identificativi (“Nome Cognome: ”), l’informazione “SERVIZIO IN GESTIONE AL REPARTO TECNICO” e cambia STATUS (ATTENZIONE, ATTESA, ATTIVO, CHIUSO) in ATTENZIONE. E' possibile aggiungere qualsiasi ulteriore annotazione ritenuta utile al processo. Segreteria Commerciale comunica tramite email al Responsabile Servizio Cloud la necessità di attivazione tecnica del servizio. 3. PROCESSO TECNICO Il Responsabile Servizio Cloud assieme ai propri collaboratori (Gruppo di Gestione Servizio Cloud) coordina l'attivazione tecnica. Il personale del Gruppo di Gestione, agendo sul Portale di Gestione del Servizio Cloud, potrà trovare il servizio nell'elenco, in stato da attivare (identificato da ICONA GIALLA e STATUS = ATTENZIONE). Il Responsabile Servizio Cloud coordina l'attivazione tecnica con il Gruppo di gestione Servizio Cloud, verificando all'interno del record del servizio moduli e componenti da attivare. Il personale del Gruppo aggiunge alle annotazioni, anteponendo i propri dati identificativi (“Nome Cognome: ”), l’informazione “SERVIZIO ATTIVATO” e cambia STATUS (ATTENZIONE, ATTESA, ATTIVO, CHIUSO) in ATTIVO. E' possibile aggiungere qualsiasi ulteriore annotazione ritenuta utile al processo.

Modalità e processo di disattivazione

Il Processo di Disattivazione Parziale o Totale del servizio, salvo diversi accordi intercorsi tra le parti, si attiva automaticamente decorsi 30 giorni dalla conclusione del contratto (scadenza naturale, espressa richiesta del cliente e ogni altra opzione per la sua cessazione). Scaduti i 30 giorni suddetti, il processo viene concluso entro i 10 giorni lavorativi successivi. Fasi del Processo: Fase 1 (Presa in Carico e Verifiche) La Segreteria Commerciale di APKAPPA, verificati i termini di conclusione del contratto, prende contatto con il Cliente per concordare le modalità operative della Dismissione; Fase 2 (Disattivazione) La Segreteria Commerciale di APKAPPA, a conclusione delle verifiche, annota il nuovo stato del Servizio Cloud sul Portale di Gestione del Servizio Cloud indicando "DA DISMETTERE" e richiede via email al Responsabile Servizio Cloud di attuare il processo di disattivazione tecnica e di eseguire le attività per la restituzione dei dati al cliente; Fase 3 (Restituzione Dati) Il Responsabile Servizio Cloud con i propri collaboratori (Gruppo di Gestione Servizio Cloud) produce alla Segreteria Commerciale copie dei dati da consegnare al cliente. Il personale del Gruppo aggiunge se necessario annotazioni nel relativo record sul Portale di Gestione del Servizio Cloud, anteponendo i propri dati identificativi (“Nome Cognome: ”) e modifica lo STATUS in CHIUSO; Fase 4 (Rimozione degli Asset) Trascorso il periodo stabilito il Responsabile Servizio Cloud con Gruppo di Gestione Servizio Cloud, procede con la Rimozione degli Asset del cliente (vedere sopra specifiche riguardanti Restituzione dei Dati); CONSEGNA PRELIMINARE DATI – OPZIONALE Il cliente può richiedere una copia preliminare dei dati. In questo caso, la Segreteria Commerciale che riceve la richiesta, chiede al Responsabile Servizio Cloud copia preliminare dei dati da consegnare al cliente per consentire test di ripristino/migrazione; DISMISSIONE PARZIALE In caso di necessità di dismissione parziale del servizio (dismissione di specifici moduli applicativi), la richiesta può essere evasa direttamente a cura del cliente attraverso la disattivazione dei moduli nel pannello di amministrazione; Il Responsabile Servizio Cloud, su comunicazione della Segreteria Commerciale, segue la rimozione a livello di sistema (directory), dei moduli applicativi oggetto della richiesta di dismissione parziale. Eventuali riferimenti operativi sono contenuti nelle specifiche procedure interne a norma ISO/IEC 27001 – P08 e Allegati a P08

Estrazione dei dati a seguito di disattivazione

APKAPPA nell’ambito della procedura di Restituzione dei Dati, mette a disposizione del cliente copia in formato originale della Base Dati e di eventuali Repository Documentali (la restituzione degli Asset del cliente viene effettuata con comunicazione che ne indica modalità e strumenti impiegati). A partire dalla data di restituzione dei dati, il cliente ha a disposizione 30 giorni per acquisire la propria banca dati e verificarne il contenuto. Trascorso tale termine e senza ulteriori comunicazioni, APKAPPA procederà alla Rimozione degli Asset del cliente, in ogni forma presente sui sistemi Cloud (online, backup, ecc.). I dati del cliente saranno eliminati dai sistemi e dai supporti rispettando il termine di ciascun ciclo previsto da Policy di Retention, salvo la necessità di conservare copia dei dati per ragioni di natura normativa, regolamentare o giudiziale.È prevista, su espressa richiesta del cliente, una consegna preliminare dei dati, nel periodo che precede la dismissione del servizio, per consentire al cliente test di ripristino/migrazione.

Dati esportabili

  • Formato dei dati esportabili: Formato originale della base dati informativa comprensiva del repository documentale
  • Dati derivati (configurazioni, template, log, ecc.): NA

Formati in cui è possibile estrarre i dati

Formato originale della base dati informativa comprensiva del repository documentale

Estrazione e formati di altri asset (in seguito a disattivazione)

NA

Indicare quali delle seguenti modalità di fruizione del servizio sono supportate

  • Web Browser
  • App Mobile

Specificare i browser supportati

  • Explorer (Internet Explorer;)
  • Firefox (Firefox;)
  • Chrome (Chrome;)
  • Safari (Safari.)
  • Opera (Opera;)
  • Internet Explorer;Edge;Chrome;Firefox;Opera;Safari.

Differenze nella fruizione del servizio tra la versione Mobile e la versione Desktop

Nessuna differenza

Documentazione tecnica

La documentazione tecnica è disponibile tramite un hyperlink nella home page dell’applicazione. Inoltre nell’area clienti riservata sono disponibili release notes, videocorsi e comunicazioni tecniche.

Formati in cui è disponibile la documentazione tecnica (Selezionare una o più voci dall'elenco)

  • Disponibile e navigabile su Web (https://sia.apkappa.it/support; https://sia.apkappa.it/sianet/manualinet/)

Elenco delle lingue in cui è disponibile la documentazione

  • Italiano

API di tipo REST/SOAP disponibili per il servizio

  • E' disponibile l'endpoint SOAP (https://www.hypersic.net/[services]/[cliente]/)
  • Viene fornita la documentazione delle API in altri formati (PDF)
  • E' presente un ambiente di test delle API (http://test.hypersic.net/wsprotocollo/[service].asmx)

Funzionalità invocabili tramite API e funzionalità che non sono accessibili via API

WsProtocollo WsMessi WsSegreteria WsAnagrafe WsCripal WsAvmtb WsIcaro WsSportelloAmico WsVigili WsPeople WsAnagrafeLinks

Specificare le piattaforme abilitanti supportate dal servizio

  • pagoPA
  • SPID

Elenco di procedure per garantire la reversibilità del servizio SaaS.

  • APKAPPA, per garantire la Reversibilità del servizio, nell’ambito della procedura di Restituzione dei Dati, mette a disposizione del cliente copia in formato originale della Base Dati e di eventuali Repository Documentali (la restituzione degli Asset del cliente viene effettuata con comunicazione che ne indica modalità e strumenti impiegati). A partire dalla data di restituzione dei dati, il cliente ha a disposizione 30 giorni per acquisire la propria banca dati e verificarne il contenuto. Trascorso tale termine e senza ulteriori comunicazioni, APKAPPA procederà alla Rimozione degli Asset del cliente, in ogni forma presente sui sistemi Cloud (online, backup, ecc.). I dati del cliente saranno eliminati dai sistemi e dai supporti rispettando il termine di ciascun ciclo previsto da Policy di Retention, salvo la necessità di conservare copia dei dati per ragioni di natura normativa, regolamentare o giudiziale.È prevista, su espressa richiesta del cliente, una consegna preliminare dei dati, nel periodo che precede la dismissione del servizio, per consentire al cliente test di ripristino/migrazione.

Scalabilità del servizio

  • E' prevista la scalabilità del servizio:
  • La scalabilità del servizio è di tipo automatico: No

Modalità e condizioni previste per la scalabilità del servizio

La scalabilità del servizio viene operata in base a due possibili condizioni: 1) In conseguenza dell’attività di monitoraggio del servizio espletato secondo le procedure in essere ISO/IEC 27001 2) In conseguenza di un ordine commerciale relativo alla richiesta di espansione del servizio da parte del Cliente. Condizioni e tempi di attivazione delle risorse aggiuntive Nel primo caso ciascuna funzionalità è costantemente monitorata nelle sue performance. Il sistema invia specifici alert al gruppo di Gestione Servizio Cloud al verificarsi di eventi critici o di potenziale impatto sull’erogazione. Il supporto specialistico può intervenire ed effettuare manualmente un upscale o downscale del sistema per i servizi SAAS. Nel secondo caso si viene ad attivare un flusso di attivazione parziale ma analogo come modalità operative a quello già citato di attivazione del servizio medesimo e nei medesimi SLA temporali indicati (10gg).

Strumenti di monitoraggio delle risorse a consumo associate al servizio, dei costi e della qualità del servizio

Piattaforma di Ticketing HDA (Help Desk Advanced)

Metriche e statistiche disponibili

Service availability Tempi di presa in carico delle segnalazioni

Report disponibili

Su richiesta saranno resi disponibili i seguenti report: ● Report SLA di Availability tecnica del servizio (raggiungibilità e disponibiltà infrastruttura ed istanze applicative del cliente) ● Report SLA di disponibilità del servizio di HelpDesk ● Report SLA dei tempi di presa in carico alle richieste di supporto Cliente (ticket).

Livelli di servizio garantiti da dichiarare obbligatoriamente

  • Availability (in percentuale): 99.5
  • Maximum First Support Response Time (in minuti): 30

Monitoraggio dello stato del servizio e notifiche

  • E' disponibile il monitoraggio in tempo reale dello stato del servizio?: No
  • Sono disponibili delle notifiche via SMS/email per gli eventi di indisponibilità del servizio?:

Controllo dell'Acquirente sulla gestione dei dati

  • L'Acquirente ha la possibilità di scegliere la localizzazione dei siti in cui verranno memorizzati e processati i dati?: No
  • L'Acquirente ha a disposizione procedure per la cancellazione permanente dei dati?: No

Meccanismi di autenticazione degli utenti supportati

Autenticazione applicativa, Autenticazione via LDAP/AD,

Possibilità di configurazione/customizzazione dei meccanismi di autenticazione

  • Descrizione: La modalità di autenticazione applicativa interna o via LDA/AD è configurabile globalmente dal personale APKAPPA nel file di configurazione della suite e vale per tutti gli utenti dell’ente. L’eventuale utilizzo dei meccanismi di 2FA attraverso TOTP è invece attivabile a discrezione dell’ente attraverso la modifica dei parametri di sistema (modulo hyperSIC.Amministratore) e attraverso l’iterazione con l’utente che deve abilitare il proprio smartphone alla generazione dell’OTP di accesso.

Disponibilità di autenticazione a 2 fattori

Politiche di accesso alle informazioni in audit

  • In tempo reale: No
  • Differenziata tra utilizzatori e fornitore: No
  • Tempo minimo di conservazione delle informazioni di audit: NA
  • Tempo massimo di conservazione delle informazioni di audit: NA
  • Tempo minimo di conservazione dei log di servizio: NA
  • Tempo massimo di conservazione dei log di servizio: NA

Elementi che concorrono alla determinazione del prezzo (parametri)

Nome parametro Unità di misura Quantità minima
Parametro 1 Modulo Funzionale Modulo 1
Parametro 2 Dimensione dell'Ente Numero di abitanti 100
Parametro 3 Tempo Mese 12

Prezzo base del servizio

  • Prezzo base in euro (in euro): 500
  • Eventuale costo di attivazione (in euro): 150

Altre condizioni

Il prezzo del servizio e il costo di attivazione includono i costi di utilizzo del CSP e sono parametrizzati per fasce di abitanti e numero di moduli funzione attivate. Per una valutazione commerciale sui requisiti specifici dell'ente, inviare richiesta tramite apposito modulo alla seguente pagina https://www.apkappa.it/contatti/

Esecuzione dei test OWASP

  • Le componenti che costituiscono il servizio SaaS sono state sottoposte ai test OWASP prima della loro immissione in produzione e successivamente su base periodica?:
  • Relativamente all'ultima esecuzione dei testi di cui alla "OWASP Testing Guide v.4" le componenti del servizio SaaS sono risultate esenti da vulnerabilità:

Tempistiche per la presa in carico e gestione delle segnalazioni

Per tutti i canali (ore lavorative): Segnalazioni standard: presa in carico 8 ore, gestione 24 ore. Segnalazioni critiche: presa in carico 4 ore, gestione 8 ore. E' possibile contrattualizzare dei tempi personalizzati a seconda delle esigenze di livello di servizio specifiche

Localizzazione dei data center

Localizzazione (anche parziale) all'interno del territorio italiano

Rispetto alle nazioni extra UE di cui al punto precedente, sono in essere accordi bilaterali con l'Italia (o con l'UE) volti alla salvaguardia della riservatezza e proprietà dei dati?

No