/docs beta

Articolo 5 - Revoca della qualificazione

L’Agenzia dispone la revoca della qualificazione, con provvedimento motivato nel caso di:

  • perdita del criterio di ammissibilità;
  • mancato rispetto del termine assegnato, ove non sussistano adeguati motivi di proroga, per l’eliminazione delle difformità riscontrate;
  • riscontro da parte dei competenti organi di violazioni di norme relative all’attività oggetto di qualificazione;
  • mancata presentazione di una richiesta di rinnovo della qualificazione entro la scadenza dell’Attestato di qualificazione di cui all’art. 6 della presente Circolare. La richiesta di rinnovo della qualificazione equivale alla richiesta di qualificazione di cui alla Fase 1 dell’art. 4 della presente Circolare.

La revoca della qualificazione comporta l’eliminazione della soluzione dal marketplace Cloud.

La revoca della qualificazione sarà comunicata a Consip e a tutte le PA che abbiano stipulato contratti ancora attivi alla data del provvedimento di revoca da parte dell’Agenzia.

Nei casi di revoca, il soggetto interessato non può presentare una nuova richiesta di qualificazione all’Agenzia se non siano cessate le cause che hanno determinato la revoca, pena l’inammissibilità della richiesta.

Downloads
pdf
htmlzip
epub
torna all'inizio dei contenuti